Sessualità

5 tipi di preliminari che favoriscono l’orgasmo multiplo

Quando si parla di piacere sessuale, il genere maschile è certamente avvantaggiato in quanto non necessità mai di fingere un orgasmo e raggiunge sempre il massimo del godimento. Al contrario, per le donne la questione è sicuramente più complicata, sia per motivi anatomici sia per motivi pratici.
Nonostante questo, le donne sono le uniche ad avere la possibilità di sperimentare un orgasmo multiplo, cioè orgasmi ripetuti e ravvicinati durante un unico rapporto. L'apparato genitale femminile, infatti, è concepito per avere molteplici zone erogene che, se stimolate correttamente, possono portare la donna al massimo dell'eccitazione.

Che cos'è l'orgasmo multiplo

Durante un orgasmo accade che ci sia un rapido aumento della circolazione sanguigna, del battito cardiaco e della frequenza respiratoria, il tutto accompagnato da spasmi muscolari e da un'intensa attività cerebrale; dopo questo tipo di sconvolgimento, le funzioni devono necessariamente ritornare alla normalità e questo periodo di tempo è detto periodo refrattario. Durante questo arco di tempo, che può essere più o meno lungo, i genitali non rispondono alla stimolazione in quanto ancora troppo sensibili.
Per gli uomini, il tempo di recupero tra un orgasmo e l'altro è molto più lento rispetto a quello femminile, per cui è molto più probabile che durante lo stesso rapporto sessuale le donne possono provare orgasmi multipli.
Gli orgasmi multipli sono, infatti, orgasmi consecutivi, che si verificano a distanza ravvicinata grazie a una stimolazione continua e sistemica.
Per raggiungere orgasmi ripetuti, è fondamentale che la donna provi una forte eccitazione, in quanto questo stato aiuta a far confluire una maggiore quantità di sangue verso le zone erogene.

L'importanza dei preliminari

Per poter provare orgasmi multipli, il primo passo è certamente quello della stimolazione genitale.
I preliminari rappresentano l'insieme di tutte quelle pratiche intime, fisiche ed emotive, che aiutano ad arrivare al piacere reciproco e contribuiscono a mantenere alto lo stato di eccitamento.
Tra tutti i comportamenti erotici, quelli che più facilmente possono condurre verso orgasmi ravvicinati e ripetuti sono:

  • la masturbazione reciproca;
  • il sesso orale;
  • la stimolazione delle zone erogene;
  • l'utilizzo di sex toys.

L'importanza dei preliminari risiede nel fatto che aumentano la carica erotica, preparando i genitali al rapporto, oltre ad avvicinare emotivamente i partner.

I 5 preliminari che portano all'orgasmo multiplo

Prima della penetrazione, è fondamentale che la donna raggiunga un elevato livello di eccitazione, iniziando a toccarla e praticando sesso orale.
Il primo preliminare da seguire è la stimolazione del clitoride, ovvero di uno dei punti del piacere più sensibili per una donna. Si consiglia di procedere manualmente, con movimenti lenti e circolari, senza fretta, alternando le dita alla lingua, fino al culmine della libido.

Una volta raggiunto il primo orgasmo, procedete con la masturbazione, inserendo le dita all'interno della vagina, fino a raggiungere il famigerato punto G. La stimolazione del punto G può sembrare difficile da praticare ma, una volta trovato, avanzate con movimenti regolari, sollecitando l'intera zona. Il punto G è ricco di terminazioni nervose e, spesso, porta la donna a sperimentare un piacere così intenso da provocare una sorta di eiaculazione femminile, detta squirt.

Questa zona erogena può essere stimolata anche indirettamente, praticando il sesso anale. Questo tipo di pratica, infatti, può far provare un'eccitazione intensa e inaspettata, andando a sollecitare sia le pareti interne dell'ano, fortemente vascolarizzate, sia il punto G, dal momento che la parete che separa lo sfintere dalla vagina è molto sottile.

Per raggiungere orgasmi multipli, è anche possibile stimolare contemporaneamente molte zone sensibili, in modo da ottenere un'eccitazione forte e incontrollata. Ciò significa, per esempio, praticare sesso anale e stimolare con le mani, nello stesso momento, il clitoride della vostra partner, in modo da farle sperimentare un doppio piacere. Allo stesso modo, durante la stimolazione del punto G è possibile concentrarsi anche sul cosiddetto punto A, cioè una zona specifica posizionata sempre nella parte anteriore della vagina ma più in profondità, oppure sul punto U, interessando in questo caso la zona del meatro uretrale.

Infine, anche i capezzoli possono essere coinvolti nel raggiungimento dell'orgasmo. Questa zona erogena è molto sensibile e delicata, ma una stimolazione attenta e continua può portare a un forte piacere.

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

More in:Sessualità

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *